La Servolana soccombe ad una più prestante Romans

Nella sfida tra la Lussetti Servolana e l’Alimentaria Romans brillano le assenze dei “bombardieri” principali delle due formazioni. Matteo Babich per i padroni di casa e Matija Rovscek per gli ospiti.

Ma Romans si presenta con un piano partita ben chiaro, fin dalle battute iniziali, sfruttare la maggior prestanza fisica per avvicinarsi al canestro e concludere da sottomisura.

Candussi, Rorato, Petrovcic la fanno da padroni nel pitturato e costruiscono, passo dopo passo, un vantaggio importante per gli ospiti.

Coach Palombita tenta, nel terzo quarto, anche la carta della difesa a zona ma, due triple consecutive di Lacurre, fanno subito cambiare idea al coach triestino.

Si arriva così al quarto conclusivo, con vantaggio rassicurante per l’Alimentaria ma, a questa punto, i servolani si ricordano di avere un cuore e, trascinati da “JackGori che raddoppia su tutti, dalle triple di Cerniz e Leonardi, e da una difesa ritrovata riescono a ricucire quasi tutto il gap, arrivando a soli tre punti di distanza ad un paio di minuti dalla fine.

Qui un antisportivo che penalizza l’irruenza di Giacomo Gori, e l’espulsione sulla reazione veemente di Rorato, segnano un po’ il buon momento dei padroni di casa.

Così, come la famosa mucca che butta via il secchio del latte, anche Godina e compagni rendono vana la rimonta, con alcune conclusioni da sotto sbagliate, rimesse scellerate e palle perse, consentendo così a Romans di portarsi a casa meritatamente il referto rosa e due importanti punti per la classifica.

Lussetti Servolana vs Alimentaria Romans 70-78 (8-19, 26-40, 43-60)

Servolana: Leonardi 10, Balbi 10, Pobega 3, Boniciolli 7, Cerniz 13, Nardellotto 3, Venturini, Godina 14, Gori 6, Cattaruzza 4, Palombita P. All. Palombita S./Kladnik

Romans: Candussi 21, Cvetreznik, Visintin 12, Lacurre 6, Rorato 16, Morandini, Zotti, Petrovcic 14, Vassallo 1, Basso 8, Comelli. All. Portelli