Servolana ammazzagrandi

Matteo Babich (Foto Panda images)

Dopo aver battuto la prima della classe, la scorsa settimana, tra le mura di casa, questa settimana la Lussetti Servolana si prende la soddisfazione di battere un’altra squadra di vertice, la Credifriuli Cervignano, questa volta in trasferta.

Partita comunque dai due volti. Inizia bene Cervignano che, grazie alla verve di Tossut, riesce ad aggiudicarsi i due parziali iniziali, tenendo i triestini ad una certa distanza, dimostrando di essere sempre in grado di trovare il canestro.

Ma al ritorno in campo dagli spogliatoi, che solitamente era il tallone d’Achille della Servolana, i ragazzi di coach Palombita spaccano in due la partita, grazie all’intensita del solito “Jack” Gori, ad una difesa accorta, ed alle iniziative di Cerniz (10 assist per lui), che mettono in ritmo Matteo Babich e “Bobo” Nardellotto. Ben 30 punti per Godina e soci nel parziale che di fatto chiude la partita.

Nell’ultimo quarto i servolani amministrano il vantaggio e, stringendo ulteriormente le maglie difensive, e proponendo un assetto “under size” costringono Cervignano a soli dieci punti, portando a casa la seconda vittoria consecutiva.

Credifriuli Cervignano vs Lussetti Servolana 63-72 (18-13, 34-27, 53-57)

Cervignano: Piani 6, Tossut 16, Dijust 10, Scrosoppi 6, Musig 6, Vignuda, Mainardi, Meroi, Aloisio 3, Rivoli 10, Cestaro 5. All. Miani

Servolana: Leonardi, Balbi 5, Boniciolli, Babich 21, Cerniz 7, Nardellotto 10, Venturini, Godina 6, Chermaz ne, Gori 13, Palombita P. 10. All. Palombita S./Kladnik